Ehi, ecco la lista dei libri consigliati da Periferica!

Periferica (qui la pagina FB) non è solo la meravigliosa libreria indipendente della piccola cittadina di Albinia (via Pascucci, 41) ma è anche il luogo in cui concedersi il tempo per pensare o per essere colpiti da un’ispirazione.

Poi, è il luogo giusto per rintracciare cultura orizzontale e partecipata: serate di letture e musica, laboratori, presentazioni, incontri, attività per i più piccoli, cene tra i libri.  

All’interno di Periferica ci si perde tra centinaia di titoli non convenzionali. Una scelta ragionata e pensata per dare ampio respiro all’editoria indipendente, con una particolare attenzione a quella per ragazzi e bambini, senza trascurare la creatività con le ultime novità artistiche e grafiche.

Da Periferica le parole contano davvero e al suo interno si respira sincera passione per l’inchiostro e per le idee. Come quelle di Chiara e Federico, librai che capiscono e conoscono i lettori della loro libreria, che per loro hanno sempre il consiglio giusto e che con loro creano un legame che va oltre il semplice acquisto. Ecco perché, anche in questo periodo di isolamento forzato, non smettono di correre in loro aiuto con un libro. In tempi di coronavirus, anche Periferica ha attivo un servizio di consegna a domicilio. “Crediamo che in questi giorni di profonda incertezza (e di noia) il potere della lettura sia grandissimo: ci permette di evadere, di vivere vite che non sono la nostra, ci fornisce strumenti per leggere quello che ci sta succedendo” – dice Chiara.

Periferica ha poi risposto all’appello della Libreria del Golem: la difficoltà ora, ora che siamo forzatamente a casa e che cerchiamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno con un click, è anche dover competere con i grandi giganti dell’e-commerce. È in questa sfida e per le instancabili iniziative delle realtà indipendenti che noi lettori dobbiamo essere alleati e resistere con le nostre librerie di fiducia. Questo è anche il momento di capire cosa c’è dietro gli scaffali, oltre le copertine e di dare merito a chi può raccontare la storia della storia. Ascoltiamo cosa hanno da dirci e come possono stupirci.

Alle 18:00, ad esempio, Periferica trasmetterà il primo podcast dalla libreria a porte chiuse. I librai e gli autori sono pronti a sintonizzarsi con i lettori per dare senso di continuità al loro lavoro e vita ad una nuova normalità, per restare in contatto anche senza toccarsi, per continuare ad usare le parole.

Non finisce qui, Chiara e Federico ci consigliano 5 titoli con cui condividere queste lunghe giornate (anche per i più piccoli):

1. Ornela Vorpsi, Il paese dove non si muore mai

La voce potente di una donna, in una lingua che non è la sua, tra il rigido matriarcato domestico e il maschilismo feroce nell’Albania della dittatura

2. Raffaele Mozzillo, Calce

Uno sguardo intenso, tragico e innamorato tra le crepe di una famiglia fatta di silenzi tra il sud Italia e la Svizzera

3. Horace McCoy, Non si uccidono così anche i cavalli?

Un libro breve e netto. Una metafora ancora attuale della società contemporanea, dell’apparire e di tutte le sue conseguenze

4. Joan Procter, La dottoressa dei draghi

Uno splendido albo illustrato che racconta ai più piccoli la storia di Joan Procter, zoologa ed erpetologa britannica e prima curatrice del rettilario dello zoo di Londra

5. Cristina Nenna, Il centro del mondo

Una bellissima storia di sorellanza e filosofia per far conoscere a ragazzi e ragazze la figura di Giordano Bruno

Elisa Toma

Lascia un commento